Welcome to the dark side!

Non c’è nulla di più difficile che ricominciare da capo. E al tempo stesso, nulla è più semplice che azzerare tutto e ripartire.
Ecco perché, dopo sei anni e mezzo passati nel “blog-che-non-si-può-nominare”, sono qui. Per continuare un percorso in modo diverso, con tempi diversi e temi (parzialmente) diversi.
Benvenuto a te, lettore, che hai scelto di ricominciare insieme a me.

(E adesso, un po’ di pazienza, che qua regna sovrana la confusione!)

IMPORTANTE: senza Paolo Gardinali tutto questo non sarebbe mai potuto accadere 🙂

35 thoughts on “Welcome to the dark side!

  1. Miss Buccheri chiede di controllare se tutto funziona a dovere, e noi eseguiamo prontamente. Prima cosa: la pubblicazione dei commenti. Ne approfittiamo per augurare pace, prosperità e lunga vita a codesto blog. 🙂

  2. Ero triste triste, quando ho dovuto lasciare Splinder a gennaio, ma nel nuovo blog mi sono trovata benissimo con anche più lettori, all’inizio ci si sente un po’ straniti poi tutto fila che è una meraviglia, in meglio. Baci.

  3. Conoscevo “il blog che non si può nominare” prima di conoscere personalmente la sua curatrice. Mi piaceva, quel blog, era interessante, si trovavano tutte le novità del genere. Cura dei dettagli e spontaneità trasparivano dai post. Alessandra l’ho poi incontrata al festival “A qualcuno piace giallo” 2007 (parlava con me, faceva battute e scriveva in diretta le notizie del festival. Tutto insieme:)). Da allora la mia frequentazione del blog è diventata giornaliera. Alessandra è diventata mia amica. Mi ha anche permesso di pubblicare miei articoli, e questo mi è piaciuto moltissimo. Nel blog ho conosciuto persone interessanti con le quali scambiare opinioni, fare battute e qualche volta (poche) litigare. Pensavo di essere affezionata a quel luogo. In realtà ero e sono affezionata alle persone che lo componevano. Le stesse che ritroverò qui. Auguro ad Alessandra di continuare con la stessa forza e spontaneità questa nuova, straordinaria avventura. Un abbraccio

  4. Bello il titolo, bella l’immagine, buona l’impostazione, brava la blogger… pensate un po’ a come portà essere The Blog Around The Corner. E’ avvero il caso di festeggiare questo debutto. Un passo in avanti, un salto di livello, una ventata di aria nuova.
    Alessandra vi dimostrerà ancora una volta (se ce ne fosse ancora bisogno) di cosa è capace.
    Forza Ale. Siamo tutti con te.

  5. Ale a me le notifiche via mail dei commenti non arrivano, immagino perché non ho trovato il modo di attivarle!
    Ti piace il nick? Visto che tra gli autori mi hai messo in deliziosa compagnia tra Liz e Criz ho pensato di adeguarmi 😉

  6. Ale ma io non mi riferivo alla sequenza, solo alla piacevole compagnia 🙂
    Per le notifiche non puoi chiedere a Paolo? Ci sarà da abilitare un checkbox o qualcosa del genere

  7. Con codesto sorriso puoi dire quello che vuoi…:)
    P.S.
    Dopo lo sfogo mortuario e quello un po’ da maschietto stagionato ritornerò serio.

  8. Mi piace molto quello che ha scritto IDA e concordo in pieno: si parte a leggiucchiare qualcosa di tanto in tanto e poi ci si ritrova a fare la visita quotidiana. Così è stato anche per me e penso per molti dei frequentatori di… ho dimenticato come si chiamava quell’altro blog!
    Alla grande, Alessandra!

  9. Ale, mica pensavi che ti lasciavamo sola?
    Quell’altro blog là era il primo che guardavo tutti i giorni che parlasse di gialli (e spesso l’unico). Ora sarà questo 🙂

    Noto che è comparso il checkbox 🙂

  10. Concordo parola per parola quello che ha detto Ida. Spesso non ho tempo per commentare, ma leggo sempre. E continuerò a farlo qui. Avanti tutta, Ale!

  11. Poteva forse mancare il mio commento e il mio augurio? Certo che no: avanti tutta, Ale Buccheri. Il tuo angolo sarà sempre più nero, sempre più pieno di avidi lettori pronti a scoprirlo. Forza, forza, noi siamo qui. Ti abbraccio forte, your dag-sister – lontana ma vicina.

  12. In bocca al lupo, Alessandra, per questa nuova impresa.
    Approfitto per fare gli auguri a te e a tutte le donne che ti seguiranno anche su questo blog.
    Una grosso abbraccio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.