“Morto e mangiato” e il ritorno di Jeeves

Cattura Morto e mangiatoSegnalo un’iniziativa a scopo benefico ideata da Paolo Franchini e Chiara Poli. Si tratta di Morto e mangiato, un’antologia di 100 storie zombie donate da altrettanti autori. Poche, semplici regole: scrivere una storia da 1800 caratteri (spazi compresi) nella quale gli zombie siano protagonisti e inviarla (insieme a biografia e liberatoria) entro il 2 novembre 2013 con la modalità indicata sul sito (alla voce Contatti).

Attenzione: se si arrivasse prima a 100 racconti, il termine verrebbe anticipato.

I guadagni saranno devoluti a A.I.S.EA Onlus e Associazione ST Onlus.

**

Per una volta una buona notizia: Jeeves, il maggiordomo di Bertie Wooster nato dalla splendida penna di P.G. Wodehouse, che tante estati della mia vita ha accompagnato, tornerà nel primo sequel autorizzato a opera di Sebastian Faulks. Uscita prevista in UK, novembre 2013.

3 thoughts on ““Morto e mangiato” e il ritorno di Jeeves

  1. Sono contento di non essere l’unico che ha il coraggio di ammettere una passione (preadolescenziale nel mio) per PG Wodehouse 🙂 Io lo leggevo in traduzione durante i lunghi e assolati pomeriggi estivi in campagna (lombarda, umida e insopportabile tranne che negli anfratti della casa dei nonni) in edizioni anteguerra ingiallite che sapevano di muffa. Ancora oggi, quello per me è l’odore della lettura…

  2. Pingback: The blog around the corner, 20/04/2013 | Paolo Franchini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.