Sherlock Holmes: Gioco di ombre (2011)

sherlock-holmes-gioco-di-ombreSherlock Holmes – Gioco di Ombre
(Sherlock Holmes: A Game of Shadows)
Regia di Guy Ritchie
Con Robert Downey Jr., Jude Law, Noomi Rapace, Jared Harris, Stephen Fry
Regno Unito, USA, Australia, 2011

In soli tre anni, grazie anche al rinnovato interesse per la figura di Sherlock Holmes, Sherlock Holmes – Gioco di Ombre è diventato ormai un classico delle feste.
Ispirato a L’ultima avventura – con tanto di scena sulle cascate svizzere, in un panorama mozzafiato – è ambientato nel 1891. Sherlock Holmes trascina l’amico John Watson in un’avventura in giro per l’Europa, sebbene il buon Watson sia in procinto di sposarsi. Così l’addio al celibato è funestato da una spettacolare scazzottata con un cosacco, mentre la luna di miele a Brighton diventa una rocambolesca missione tra Parigi e la Svizzera, sulle tracce del professor Moriarty, brillante matematico e nemico storico di Holmes.

Gli estimatori di Millennium Trilogy riconosceranno Lisbeth Salander-Noomi Rapace nei panni di una zingara focosa, chi ha seguito Fringe avrà un déjà-vu vedendo James Moriarty, e non si può non apprezzare Stephen Fry nei panni di Mycroft Holmes. Ma la straordinaria coppia Holmes-Watson (rispettivamente Robert Downey Jr e Jude Law) si manifesta in questo film in tutto il suo splendore. Affiatati, ben assortiti, lo Sherlock Holmes di Ritchie ha smussato i suoi caratteristici tratti di asocialità, mentre Watson è più compagno che comprimario (tanto che, mi fanno notare, sembra accentuato l’elemento di omosessualità latente che caratterizza le coppie celebri). Brillanti anche le scene d’azione, in slow-motion, e spettacolari effetti speciali.

Forse i puristi del canone sherlockiano storceranno il naso davanti a questa sceneggiatura “infedele”, ma Gioco di Ombre è 129 minuti di divertimento, suspense e sorprendenti trovate, fino al sospiro di sollievo finale.

Stra-raccomandato, adattissimo se volete staccare per un paio d’ore dallo stress delle feste.

2 thoughts on “Sherlock Holmes: Gioco di ombre (2011)

  1. A me questo film, come il precedente, ha divertito molto, l’ho trovata una rilettura scanzonata e neppure troppo eretica del canone. L’unico problema è proprio Holmes, che è terribilmente americano e privo del fisico del ruolo. L’attore è bravissimo e simpaticissimo, nulla da dire, ma un Holmes basso, poco british e trascurato mette a dura prova l’appassionato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *