Le brevi di Valerio/147: Odio gli sbirri

Autore Ed McBain
Titolo Odio gli sbirri
Traduzione di Andreina Negretti
Editore Einaudi
Anno 2017

Isola. Estate 1956. Qualcuno uccide il buon poliziotto Mike Reardon, per strada di notte mentre va a prendere servizio all’87° Distretto. Arrivano sul posto i suoi due colleghi, Stephen Steve Carella (alto e snello, spalle larghe e fianchi stretti, corti capelli castani, occhi a mandorla) e Bush (proprio così). Moriranno poi altri due poliziotti, pur non risultando connessioni personali fra i tre. Rischia la vita della fidanzata sordomuta Theodora Teddy Franklin ma alla fine Carella risolve il caso e il 19 agosto si sposano.
Odio gli sbirri di Ed McBain (Evan Hunter, 1926-2005) è una pietra miliare dell’intera storia globale del romanzo giallo, l’autore uno dei più grandi scrittori americani del Novecento, questo il primo di una meravigliosa serie di 55 che terminerà solo con la sua morte, qui nuovo titolo (richiama l’originale) e stessa traduzione di precedenti edizioni, con prefazione di de Giovanni. Quante volte lo avremo riletto, Maurizio? Noi continuiamo, voi iniziate!

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *