Le gialle di Valerio/127: Tempo da elfi

Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli
Tempo da elfi
Giunti, 2017
Giallo

Casedisopra (appennino tosco-emiliano). Estate 2016. Il 32enne Marco Gherardini, detto Ghera o Poiana, ha sempre a che fare con storie lunghe e complicate. È divenuto quattro anni prima il più giovane ispettore della forestale, ma il suo Corpo sta per essere trasferito all’interno dell’Arma dei Carabinieri e non gli andrebbe proprio di essere chiamato maresciallo. Guida la caserma del paese dove è nato, rispetta con il cuore la montagna dove è cresciuto, conosce bene il piccolo ambiente naturale e sociale dove opera, ma deve considerare la diffusa presenza degli elfi che son venuti da fuori. Appare giovane e bello, ma risulta pur sempre uno sbirro se accade qualcosa. E un elfo ucciso con tanti compaesani sospettati gli cambia inevitabilmente la vita, fortuna che a scuola aveva studiato anche un po’ di tedesco! Gli elfi sono sparsi in una mezza dozzina di insediamenti, il nome viene dal Signore degli anelli, cominciarono ad arrivare dopo gli anni di piombo e hanno poi continuato nei decenni successivi, prima soprattutto anarchici, comunque utopisti pacifici, hanno trovato case abbandonate e vi vivono tranquilli, privi di elettricità riscaldamento e servizi pubblici, coltivando e barattando, senza capi né gerarchie, con permanente libertà di andare e venire. Il 12 agosto, quando stanno già arrivando amici da tutt’Europa, a gruppi o in solitudine, per Rainbow, la Festa dell’Arcobaleno degli elfi di fine mese, nel bosco si rinviene il cadavere di uno sconosciuto biondo, uno di loro, una presenza occasionale, un Ramingo, caduto dal dirupo, forse spinto. Nessuno ne conosce l’identità, nessuno dice di averlo già incontrato, emergono strani traffici segreti e internazionali. Cosa è successo e perché? Marco indaga, con l’aiuto della 20enne elfa chitarrista Elena e la sospetta diffidenza della rigida magistrata Frassinori.

A venti anni dalla loro prima collaborazione letteraria gialla (un “romanzo di santi e delinquenti”) Francesco Guccini (Modena, 1940) e Loriano Macchiavelli (Bologna, 1934) continuano a sfornare godibili narrazioni di alto artigianato artistico. L’ottava prova congiunta è sempre ambientata nelle splendide montagne del loro buen retiro. Lì, simpatici e appartati elfi in carne e ossa (da cui il titolo) è davvero capitato di incontrarli, passeggiando con gli zaini; il nuovo bel quieto romanzo parla della reciproca condivisione “di boschi, lupi e altri misteri”; sentieri, specie, persone presenti e passate, trattorie da salvare (anche) con le parole. L’ecosistema bosco è un meraviglioso labirinto e il lupo può ricominciare a starci bene. Casedisopra (la Vigàta dei nostri) ha 74 chilometri quadrati di territorio (il comune di Sambuca Pistoiese dove c’è la nota frazione di Pavana ne ha 77), più del novanta per cento sono boschi. Marco lo avevamo già incontrato con piacere più di due anni fa in un “romanzo di frane e altri delitti”, torna ora con grande successo. Loro scrivono a distanza, scambiando via via i capitoli, poi Loriano aggiunge, Francesco taglia. Come incipit troviamo sia l’elenco degli oltre 50 vari personaggi (tradizione di genere) lungo e dettagliato, sia un elenco di oltre 25 “luoghi” (borghi, paesi, caserme, monti, insediamenti degli elfi, grotti). Impegno civile e ricerca cognitiva, dialoghi teatrali e impasti linguistici sono messi al servizio dell’intrattenimento intelligente. Narrazione in terza varia, sempre più concentrata sull’ispettore che se pensa al mare sta male, in 4 anni non ha mai preso un permesso e poi gira 4 giorni solo nei boschi e sui prati (con baggioleti di mirtilli). Quando lo sollevano dall’indagine, vorrebbe prendere il colpevole come una poiana le serpi. Altri rumori e altri silenzi rispetto a frastuoni urbani e criminali; Elena ha una voce gradevole e canta in inglese. Il rosso è toscano, il rosè corso, il bianco spesso cattivo (autoprodotto), quel che risolve sono i grappini.

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *