UmbriaLibri 2017: mille grazie!

La frazione perugina di UmbriaLibri 2017 si è conclusa domenica 8 ottobre, al termine di un weekend denso di appuntamenti ed emozioni. La manifestazione quest’anno ha come tema centrale “Voci dal borgo”, in una visione ampia e condivisa del borgo, come spiegano in premessa al programma la presidente della regione Umbria Catiuscia Marini e l’assessore alla cultura Fernanda Cecchini.
La tappa di Perugia (preceduta da Foligno e seguita da Terni) si è svolta nella splendida cornice del complesso monumentale di San Pietro, una delle sedi dell’Università di Perugia.
Da qualche anno, ormai, con il professor Pasquale Guerra, ci siamo ritagliati una piccola nicchia, UmbriaLibri Noir, in cui cerchiamo di far conoscere libri e autori che ci sembrano maggiormente rappresentativi nel genere.

Quest’anno abbiamo avuto il piacere di ospitare, in ordine di apparizione:
Alessandro Berselli con Le siamesi, Paola Barbato con Non ti faccio niente, Elisabetta Bucciarelli con Chi ha bisogno di te, Giampaolo Simi con La ragazza sbagliata, Mirko Zilahy con La forma del buio. Per qualcuno si è trattato di un gradito ritorno, per qualcun altro di una prima volta (e pensiamo che non sarà l’ultima). Avremmo dovuto avere anche il francese Ian Manook e il suo commissario mongolo Yeruldelgger, ma purtroppo l’incontro è stato cancellato a causa di un grave problema familiare. Virtualmente presente Maurizio de Giovanni che ha fatto una rapidissima apparizione radiofonica per Hollywood Party.

Agli autori e al pubblico presente vanno i più sentiti ringraziamenti: mettere in comunicazione diretta chi scrive e chi legge è la ragione fondante di eventi come questo. Il nostro scopo è quello di facilitare il confronto tra le due platee e di stimolare, se possibile, l’interesse e la curiosità verso un libro passando per la voce dell’autore.

Special guests Silvia e Chicca, le libraie di Matelica (Kindustria è la loro meravigliosa libreria) ed editrici di Hacca Edizioni.

Un segnalazione a parte merita l’organizzazione che quest’anno è stata particolarmente attenta e solerte, coadiuvata da un nutrito staff di giovani e brillanti volontari che si sono occupati di aspetti tecnici, logistici e di supporto di ogni genere (perfino la tachipirina – grazie Eleonora!). Sulla pagina FaceBook della manifestazione è possibile trovare un’ampia rassegna di materiali fotografici e videointerviste. Infine una menzione speciale per la preziosa presenza di Rai Radio3 che, per l’occasione, ha trasmesso in diretta parte del suo palinsesto dal complesso di San Pietro. Per Loredana Lipperini, presente nella duplice veste di conduttrice di Fahrenheit e di autrice (ha presentato il suo ultimo libro, L’arrivo di Saturno): grazie per il calore umano.

La condivisione è stata certamente il valore aggiunto di tutta la manifestazione.

Arrivederci al prossimo anno!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *