Una variazione di Kafka (Le brevi di Valerio 203)

Adriano Sofri
Una variazione di Kafka
Sellerio, 2018
Letteratura

Praga. 1912. Franz Kafka scrive “Die Verwandlung”, pubblicato poi nel 1915 da una rivista letteraria di Lipsia. “La metamorfosi” parla di un ambulante che si sveglia dal sonno e si trova trasformato in un animale mostruoso, un orrido parassita. Adriano Sofri (Trieste, 1942) lo rilegge qualche anno fa, ben tradotto, con il testo tedesco a fronte. All’inizio della seconda parte trova che a Straβenlampen corrisponde tramvia, ma “come si fa a prendere un tram per un lampione”? Così inizia il suo ultimo saggio, Una variazione di Kafka. Sofri è andato a verificare le notizie sull’originale, intrecci e nessi del tedesco, le opzioni di vari traduttori in italiano e altre lingue, il contesto letterario del grande Kafka (1883-1924), senso e dinamiche (pure tipografiche ed editoriali) del racconto, insomma ogni possibile ragione di quello che non sembra un “errore” ma la conseguenza di possibili casi o scelte. Ne vien fuori un testo acuto con oltre cinquanta pagine di accurate note.

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.