And the winner is…

CWA60La CWA, Crime Writers’ Association, aveva annunciato qualche settimana fa di aver aperto un sondaggio per assegnare la palma del “migliore”.
Nel 2013, infatti, l’associazione celebra i sessant’anni di attività nel campo della promozione e del supporto al romanzo di genere, nello specifico a quello che nei paesi anglosassoni si chiama crime novel (corrispondente, grossomodo, al nostro “giallo”). Per l’occasione aveva deciso di assegnare un premio speciale, i cui vincitori sono stati annunciati durante il tradizionale banchetto di ieri sera.

Alla votazione, che ha visto una controversa lista di finalisti al ballottaggio, hanno partecipato circa 600 scrittori.

Il responso è assolutamente prevedibile e cionondimeno meritatissimo:

Miglior romanzo di tutti i tempi: L’assassinio di Roger Ackroyd (The Murder of Roger Ackroyd) – Agatha Christie (da noi pubblicato anche con il titolo Dalle nove alle dieci)

Miglior autore di tutti i tempi – Agatha Christie

Miglior serie crime di tutti i tempi – Sherlock Holmes

Potete trovare informazioni sulle motivazioni dei premi nell’articolo su Independent.

Mentre voi pensate allo Strega…

…accalcati e accaldati al Ninfeo di villa Giulia a conteggiare freneticamente un voto in più o in meno per assegnare il premio meno significativo dell’Italia contemporanea, a commentare se la vittoria fosse o meno giustificata, a sottolineare le evidenti sbavature lessicali di conduttori e scrittori sudati, Andrea Camilleri ha vinto il CWA International Dagger per il miglior romanzo straniero con The Potter’s Field (Il campo del vasaio).
No, ma voi continuate pure a guardare il vostro ombelico, non sia mai doveste perdervelo 🙂

E complimenti anche a Steve Mosby per il CWA Dagger in the Library.

Torno al mio letargo estivo 🙂