Copper, un poliziotto nella NY del 1860

BBC America – mai saputo che esistesse BBC America, confesso, e in effetti Wikipedia conferma che Copper è la prima serie prodotta direttamente negli USA dalla rete britannica – dicevo, BBC America ha trasmesso i primi quattro episodi di una nuova serie TV. Il Copper – sbirro, in gergo – del titolo è Kevin Corcoran, poliziotto newyorchese a metà tra uno sceriffo e Grissom di CSI.
Corcoran, Corkie per gli amici, tornato a casa dalla guerra di secessione durante la quale ha salvato (forse – lo scopriremo dopo) il ricco Robert Morehouse, si è guadagnato un posto nel Sesto Distretto di Polizia di New York. Corcoran ha una visione della legge un po’ diversa da quella a cui siamo abituati: segue i casi di delinquenza spicciola, frequenta un bordello, cerca con ogni mezzo la moglie, scomparsa mentre lui era in guerra. Intorno a lui la corruzione è prassi a ogni livello. La povertà dilaga. Razzismo e discriminazione sono legali.
Eppure Corkie, nella sua ignoranza, è a suo modo un antesignano: quando si imbatte in un crimine violento rifugge dalle soluzioni più “opportuniste” e cerca la verità insieme al dottor Freeman, medico di colore (oggi diremmo anatomopatologo), guadagnandosi per questo motivo le frecciatine ironiche degli altri poliziotti del Distretto.
Sono anni di forti tensioni. Corchoran è irlandese, i neri sono ancora segregati (troppo tempo dovrà passare prima che la situazione cambi), nel frattempo la città di New York si sta rapidamente sviluppando, scatenando l’avidità dei bianchi. Vivere o morire è questione di un momento, soprattutto per donne e bambini, allora come ora vittime quasi predestinate.

Se il buongiorno si vede dal mattino, Copper sarà l’ennesimo successo annunciato. Personaggi capaci di ogni nefandezza (ricordate Luther?), ricostruzione storica maniacale (ricordate Boardwalk Empire?), ritmo serrato e immancabili sfumature crime e rosa. Mi dicono somigli a Deadwood, altra serie di grande successo, ma in chiave urbana.
In attesa delle altre premières (la stagione televisiva americana entra nel vivo a fine settembre), le dieci puntate della prima stagione di Copper sono una buona compagnia per le serate autunnali.

Qua il sito ufficiale.

3 Comments

  1. Esiste, eccome se esiste ma purtroppo è ancora legata alla televisione “tradizionale” via Cable, come HBO. Attendo che entrino anche loro nell’era di internet…

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.