Le brevi di Valerio/42: Couto

l'altro lato del mondoTitolo L’altro lato del mondo
Autore Mia Couto
Editore Sellerio
Anno 2015
Pagine 287
Prezzo 16 euro
Traduzione di Vincenzo Barca

Un decennio a Jerusalém, Africa profonda. Muore sua moglie Dordalma e Silvestre Vitalício si ritira con i due figli Ntunzi e Mwanito, l’amico domestico Zacaria Kalash e la giumenta Jezibela nel cuore di un parco safari abbandonato, dicendo addio a tutto e tutti, lo zio Aproximado al portone d’ingresso della riserva, una lontananza di ore e di belve feroci. È Mwanito a raccontarlo, totalmente isolato, il fratello gli ha segretamente insegnato a leggere e scrivere. A 11 anni al piccolo appare lì Marta, portoghese bianca alta, vestita come un uomo, sarà una svolta.
Nuova grande prova del 60enne mozambicano Mia Couto, L’altro lato del mondo, biologo poeta scrittore (e mite intellettuale che conobbi nel 1995, “osservando” per l’ONU le prime elezioni dopo la guerra civile).

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.