Sulla scrittura (Le brevi di Valerio 360)

Charles Bukowski
Sulla scrittura
A cura di Abel Debritto
Traduzione di Simona Viciani
Guanda Milano, 2020 (orig. americano 2015)
Pag. 259 euro 18

L’ubriacone libertino creativo perseverante prolifico Heinrich Karl Charles Bukowski (Andernach, Germania, 1920 – Los Angeles, 1994) era malato di solitaria scrittura, realizzò arte in varie forme narrative per oltre cinquant’anni, in racconti, romanzi, poesie, perlopiù fiction. E in tante lettere destinate a specifici reali interlocutori (spesso famosi e autorevoli), a mano nel primo decennio (quello delle sbronze) tra il 1945 e 1954, poi in genere a macchina fino al 1993, spesso accompagnate da schizzi e illustrazioni. L’epistolario non era mai stato pubblicato, più di duemila pagine di corrispondenza inedite. L’editore italiano Guanda ha garantito l’uscita di gran parte delle opere e ora presenta la traduzione delle innumerevoli missive sul tema cruciale, Sulla scrittura (per chi cerca di essere pubblicato), una raccolta recente con editing ridotto al minimo, qualche bella foto, alcuni interessanti disegni e riproduzioni anastatiche.

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.