Il principio di indeterminazione (Le brevi di Valerio 389)

Edoardo Boncinelli
Il principio di indeterminazione. ∆x * ∆p ≥ h/2π
Il Mulino Bologna, 2020
Scienza

Mondo umano. 1927. L’osservazione perturba il fenomeno. Quasi cento anni fa il compassato fisico tedesco Werner Heisenberg (Würzburg, 1901 – Monaco, 1976), uno dei fondatori della meccanica quantistica, poi Premio Nobel per la fisica nel 1932, introdusse il principio di indeterminazione con un articolo su una pubblicazione scientifica. Il grande genetista italiano Edoardo Boncinelli (Rodi, 1941) spiega con chiarezza e profondità la formula matematica dell’inesattezza (un insieme di pochi simboli) e il suo significato universale (una svolta nella comprensione dei mondi). Per gli atomi e le particelle subatomiche non valgono proprio gli stessi principi e le stesse leggi che regolano il comportamento degli oggetti nella nostra esperienza. La formula esprime una disuguaglianza. Di una particella elementare non possiamo sapere tante cose precise contemporaneamente, dobbiamo sempre scegliere: o la sua posizione nello spazio o la velocità, o la sua energia o il momento esatto in cui si trova.

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.