La Debicke e… Caritas

Roberto Mistretta
Caritas
Delos Digital, 2020

Un guasto alla Rina, la mitica e amata R4 degli anni ‘60 che ancora cammina, costringe il giornalista Franco Campo ad arrampicarsi sull’autobus per andare in redazione di La Voce provinciale, una piccola testata locale. Appena arriva in sede Damiano, il fotografo free lance che ha preso la chiamata, gli passa in mano il ricevitore e dichiara:
«È per lei, un tizio, dice che è importante».
Senza scomporsi lo prende e: «Chi parla? » chiede.
«Franco Campo? » lo interroga una voce anonima.
«Sono io, come posso aiutarla?»
La voce sconosciuta si presenta come il Livellatore. Pronuncia minaccioso la parola Fides e dice a Campo che capirà. Lui sbuffa, ignora il suo interlocutore e riattacca. Ma, tra la posta arrivata quella mattina, trova una busta rossa con scritto sopra, con eleganti caratteri maiuscoli, proprio la parola FIDES e dentro un messaggio cabalistico con una doppia sequenza numerica senza alcun apparente significato: 373450 e 134507…
Solo il colpo di genio di Damiano darà a quei numeri il significato di coordinate geografiche legate alla latitudine e alla longitudine. Quei numeri indicano un luogo preciso: Pietraviva, una località siciliana a circa due ore di strada.
E l’esorcista morto crocefisso che i due troveranno sul posto basterà per sconvolgere le loro vite.
Un fantastico scoop per il giornale, ma anche una crudele inchiesta a cui un vero giornalista non potrà certo sottrarsi, anche se implica dei rischi, soprattutto quando Franco Campo capirà che il killer lo conosce personalmente. Traccia dopo traccia, si troverà coinvolto suo malgrado in una storia spaventosamente inquietante. Scelto non solo come spettatore, ma anche e soprattutto come testimone e relatore, Franco Campo, per portare avanti la sua personale inchiesta privata, a un certo punto verrà addirittura iscritto sul registro degli indagati dal procuratore.
Perché uno dopo l’altro si verificheranno due spaventosi omicidi con il sapore di una terribile vendetta, ma non il terzo, che sarà solo proclamato dall’assassino in cerca della sua nemesi. Con il thriller Caritas (Delos Digital), Roberto Mistretta coinvolge i suoi lettori con un’altra delle sue avventure che tanto bene sanno mischiare le capacità di chi indaga con la ricerca e la messa a fuoco di drammatici temi umani e sociali.

Roberto Mistretta: vincitore della 40° edizione del Premio Alberto Tedeschi Giallo Mondadori con La profezia degli incappucciati, primo siciliano ad aggiudicarsi tale riconoscimento, vive e lavora a Mussomeli (CL), la Villabosco dei suoi romanzi. È autore dei volumi Giudici di frontiera, con prefazione di Giancarlo De Cataldo; Il miracolo di don Puglisi; Rosario Livatino: l’uomo, il giudice, il credente. È autore della serie del maresciallo Saverio Bonanno. Con Todaro ha pubblicato il romanzo Sordide note infernali. Già autore Cairo, con Frilli Editori ha pubblicato Il maresciallo Bonanno: Un’indagine siciliana; Il canto dell’upupa e Il bacio della mantide.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.