La scoperta della currywurst (Le brevi di Valerio 396)

Uwe Timm
La scoperta della currywurst
Sellerio Palermo, 2020 (orig. 1993)
Traduzione di Matteo Galli
Storico letterario

Berlino. 1945 e seguenti. Il narratore ricorda l’ultima volta che ha mangiato una currywurst al chiosco di Lena Brücker, una dozzina d’anni prima nel quartiere portuale di Amburgo, ci capitava quando si allontanava da Monaco verso nord. Lei versava un po’ di curry nella padella rovente, poi una salciccia (wurst) di vitello tagliata a fettine, ketchup, pepe nero. Una volta non la trova più e comincia a indagare, infine trova lei anziana in una casa di riposo di Harburg, fa la maglia a una finestra. E lei racconta, racconta, iniziando da una domenica a Berlino il 29 aprile 1945, pochi giorni prima del suicidio di Hitler, quando, separata da cinque anni e già esperta della ricetta del povero cibo di strada, incontra l’ufficiale di coperta Hermann Bremer e ci va a letto. Erano anni terribili.
Con La scoperta della currywurst l’ottimo scrittore tedesco Uwe Timm (Amburgo, 1940) offre una minuziosa ricostruzione letteraria della storia di dignitosi personaggi nell’onda del tempo.

(Recensione di Valerio Calzolaio)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.