La lingua del fuoco – Don Winslow

Don Winslow
La lingua del fuoco
HarperCollins Milano, 2021 (orig. 1999, prima ed. it. Einaudi 2010)
Traduzione di Alfredo Colitto
Noir
Recensione di Valerio Calzolaio

Dana Strands, California, l’ultimo pezzo incontaminato della costa sud (vicino Laguna Beach). Estate 1997. Jack Wade padre imprenditore edile, tanti muscoli per 1,90, non ha figli e fidanzate, surfa e lavora. Ha fatto la scuola per entrare nella Squadra Incendi, poi 7 anni nell’ufficio dello Sceriffo (felice e innamorato, è stato incastrato e licenziato per aver protetto un testimone) e 12 come perito liquidatore nella compagnia di assicurazioni California Fire and Life (da cui il titolo americano). Con lui entriamo nel sistema di competenze, delitti, raggiri e truffe del mondo degli incendi (capaci di consumare le stesse relative prove), che ancor oggi riguarda molti paesi del mondo, compresa l’Italia, compresa la Sardegna. Jack parla correttamente e coraggiosamente La lingua del fuoco (da cui il titolo italiano), trattata dallo splendido romanzo del grandissimo esperto Don Winslow (New York, 1953), a inizio delle opere all’ovest dopo l’epopea di Neal Carey a est e nel mondo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.